Squadra

Un team di professionisti, un'unica regia.

PMI Future mette a disposizione delle imprese italiane un gruppo selezionato di specialisti che sanno cooperare con successo, al fianco degli imprenditori e dei manager dell’azienda, per raggiungere efficacemente gli obiettivi di progetto.

Le persone.

Fabio Re Cecconi Consulenza per le aziende

Fabio Re Cecconi

Ho avuto la possibilità e la fortuna, inizialmente in prima persona, e poi gestendo risorse, di conoscere tutti i processi aziendali.
Questo mi ha permesso di attuare una profonda e vincente trasformazione del business e dell’organizzazione per le aziende in cui ho lavorato, anche utilizzando la leva dei passaggi generazionali.
Ho lavorato sia in contesti imprenditoriali che in società partecipate da fondi di investimento nei settori IT, Food e tessile legato alla moda.
Ho sempre creduto nelle persone con cui ho lavorato.
In genere mi piace formare e guidare le risorse verso obiettivi comuni, primo fra tutti la crescita del valore aziendale.

Andrea Carenzo Riorganizzazione dei processi delle imprese

Andrea Carenzo

Solida esperienza professionale nel settore alimentare e tessile avendo ricoperto ruoli differenti e di crescente responsabilità sino ad assumere i ruoli di Responsabile IT, Responsabile di produzione e di Plant Manager.
Mi caratterizza l’attenzione al miglioramento continuo, alla qualità del prodotto e all’ ottimizzazione dei costi produttivi implementando e migliorando i processi con metodologia Lean. Abituato al coordinamento, alla gestione e motivazione del team facilitando il lavoro di squadra e il raggiungimento di risultati. In ambito ICT ho maturato oltre a diversi cambi di ERP una grande esperienza nell’analisi dei processi finalizzati alla crescita di valore e ad interventi di efficienza in particolare della supply chain. Solida esperienza nei KPI e nella reportistica direzionale.

Massimo Re Cecconi ERP e Gestionali per le aziende

Massimo Re Cecconi

Sono Massimo Re Cecconi titolare della Si Solution e da 40 anni lavoro nel mondo dell’ICT.

La motivazione principale per la quale sono voluto entrare in qualità di socio nella PMI Future è perché, rivolgendoci alle piccole e medie imprese, nella quasi totalità delle nostre esperienze, abbiamo verificato la presenza di consulenti nelle aziende nostre clienti, che forniscono supporto esclusivamente a tematiche amministrative.
Troppo spesso abbiamo riscontrato che i progetti di informatizzazione non raggiungono le aspettative dell’imprenditore a causa di problematiche di natura organizzativa e di processo. 

Credo invece che PMI Future possa aiutare le aziende nostre clienti a migliorare l’organizzazione attraverso la fornitura di servizi che non  siano solo di astratta consulenza, ma orientati anche all’applicazione pratica attraverso il sistema informativo che dovrà sempre di più essere il punto di riferimento di tutte le dinamiche aziendali.

 

Giovanni Fino Consulenza direzionale

Giovanni Fino

Come sostiene Domènec Melé in  The Challenge of Humanistic Management, il management può dirsi umanistico quando il suo focus è posto sulla integrità etica dell’impresa nel suo complesso e sulla valorizzazione di tutte le potenzialità della persona che opera nel contesto aziendale. Il  mio percorso professionale si è svolto all’insegna della declinazione nel quotidiano di questo pensiero e si è snodato attraverso varie esperienze che, iniziate in Associazione Industriale Lombarda , proseguite in KPMG, sono culminate, dopo altre parentesi in realtà consulenziali nazionali ed internazionali, nella creazione,  25 anni or sono, del network GF Management Consulting. 

Nel corso di questi anni ho maturato il convincimento che, al di là di ogni contingenza,  il successo di una azienda si fondi su alcuni paradigmi la cui concretezza si è mostrata intramontabile: 

  • la necessità di alimentare la cultura della velocità e della flessibilità nel cambiamento continuo e della collaborazione  tra le persone, a prescindere dalle gerarchie e dai modelli organizzativi; 
  • l’ ampliamento dei confini dell’organizzazione per coinvolgere attori esterni quali clienti, partner e fornitori;
  • la prassi fortemente favorita e partecipata di condividere contenuti e conoscenza (co-creation);
  • una Vision aziendale intrisa di etica e coerentemente agita.

Credo,infine, che l’Arte ( quale ci è mostrata in massimo grado da quei  Maestri, che sono autentici “Creatori di Senso”), costituisca un vero vantaggio competitivo ed un punto di forza  di quelle organizzazioni che la utilizzano per trasmettere visioni ed obiettivi aziendali o per dettare  comportamenti professionali poiché il linguaggio artistico, nella sua universalità è destinato a rimanere nel cuore e nella testa delle persone ed ad incidere, perciò,con grande efficacia sul vissuto quotidiano di ognuno.

 

Silvia Venchiarutti Corporate Interlinguistics

Silvia Venchiarutti

Agli inizi del mio percorso lavorativo, ho avuto l’opportunità di collaborare con la prestigiosa Lacanian School of London.

Lacan afferma: ” il linguaggio prima di significare qualcosa, significa per qualcuno.”

Questo concetto è diventato la mia guida professionale: porre sempre il destinatario al centro della comunicazione interlinguistica,  attraverso un linguaggio che sia, non solo tecnicamente ineccepibile,  ma che sia volto a trasferire, a quello specifico ascoltatore,  tutto il  senso e  il valore del messaggio, così che possa coglierne compiutamente significati e contenuti sottesi. 

Dopo oltre vent’anni nell’ambito dell’interpretariato, della traduzione, della mediazione diplomatica e della formazione linguistica emozionale avanzata, svolta sia in ambito accademico che corporate, ed operando in qualità di consulente linguistico per il settore executive ed aziendale,ho sintonizzato l’attività mia e del mio team intorno allo “specifico mindset  del destinatario”, come criterio fondamentale da seguire, al fine di garantire una assistenza che ci differenzi in maniera significativa dai competitor, poichè questo approccio può vantare pochissimi diretti concorrenti.

Il mio focus si concretizza, dunque, nell’accompagnare piccole e grandi aziende, professionisti e gruppi di lavoro nel mondo della comunicazione in lingua straniera, così che possano,  da protagonisti, costruire relazioni realmente proficue, finalizzate all’ampliamento dei business sul piano internazionale.

Penso , in sintesi, che fornire aggiornati strumenti di formazione linguistica,sia una delle chiavi vincenti per consentire alle organizzazioni di presentarsi in maniera sempre più convincente presso i propri clienti, pronte, perciò,  a cogliere appieno le molteplici opportunità offerte dal next normal.

Arturo Paoletti Controllo di gestione

Arturo Paoletti

La mia attività professionale si è svolta nel settore privato, in aziende di medie e grandi dimensioni,  nell’ambito finance. Il mio percorso professionale si è sviluppato con coerenza  fino ad arrivare a posizioni di CFO e CEO in aziende anche di respiro multinazionale. Tutto ciò mi ha consentito di conoscere ogni aspetto delle problematiche amministrative e finanziarie che riguardano piccole e grandi realtà.  

All’interno di questo iter professionale ho gestito tutte le attività di finance che comprendono la pura contabilità fino al controllo di gestione e la tesoreria. Ho avuto modo di occuparmi in prima persona  anche di cambi dei sistemi contabili: ciò mi ha consentito di maturare ottime conoscenze  in ambito IT .

La mia esperienza mi ha portato a credere che è inutile costruire cattedrali nel deserto, ma occorra andare alla costante ricerca di tutte quelle soluzioni che meglio si adattino alla realtà aziendale ed ai suoi obiettivi. Questo può apparire un esercizio scontato, ma richiede una forte sensibilità nei confronti anche della cultura aziendale che va aggiornata ed accompagnata in questi percorsi di rinnovamento.

Giulio Ghisolfi Product Development

Giulio Ghisolfi

Sono un imprenditore indipendente dal 2002 che si occupa prevalentemente d’innovazione e di nuovi sviluppi nel settore dell’imballaggio, di introduzioni di materiali plastici, ma anche di  lanciare  nuovi prodotti di largo consumo soprattutto nel campo alimentare e non alimentare.

Durante la mia esperienza lavorativa, ho collaborato attivamente con aziende leader nel largo consumo, nazionali ed internazionali, sia nella messa a punto di soluzioni “sostenibili” di packaging,  ma anche nell’attività di problem solving “industriale”.

Mi occupo, inoltre, della ricerca di nuovi materiali e dell’introduzione di nuovi processi produttivi, meno impattanti e logisticamente meno onerosi, e del lancio di nuovi  prodotti sul mercato. 

Praticità, concretezza, affidabilità e credibilità sono i miei punti di forza che metto a disposizione di questo Team per aiutare le PMI nazionali a svilupparsi ed internazionalizzarsi

 

Corrado Contri Politiche aziendali salariali

Corrado Contri

Mi occupo di Amministrazione Risorse Umane da 35 anni in qualità di Consulente del Lavoro, iscritto all’Albo della Provincia di Varese, e prima come Responsabile di una Associazione Datoriale.

Alessio Broggi Enterprise Risk Management

Alessio Broggi

Ricopro il ruolo di RSPP per grandi aziende, occupandomi di enterprise risk management: in particolare analizzo i rischi presenti in azienda, elaborando le misure di sicurezza da applicare per la tutela dei lavoratori, coordinando iniziative formative e informative per le risorse umane.